Le pentole in argilla mantengono il ricordo della tradizione

Produciamo oggetti da tavola e cucina vari per tipologia e dimensione. le procedure produttive  che garantiscono  l’uso alimentare e la bontà (naturalezza) dei nostri manufatti che da lungo tempo ci onoriamo di proporre ai nostri clienti in Italia e all’estero.  Sembra quasi superfluo ricordare l’ottimo risultato ottenibile cucinando in prodotti in argilla ,che rimane la materia ottimale per un cibo sano ,buono,naturale.

  • Argille  : terre toscane refrattarie da fuoco
  • Temperature : prima cottura 1100° – seconda cottura con cristallina   a 980° Portando i manufatti a questa elevata temperatura si garantisce lo scioglimento e l’evaporazione di qualsiasi materiale pesante presente nella terra.

Realizziamo pentole su ordinazione, con misure, decori e forme classiche o su richiesta.

I tempi di produzione variano ma si aggirano intorno ai 15/20 giorni.

PRENOTATELE PER TEMPO!

Le nostre pentole ricordano la tradizione.

Sono contenitori ideali per i cibi e per il mangiar sano. Realizzate con terre da fuoco, sono smaltate con prodotti apiombici idonei per il cibo.

Le pentole in argilla mantengono il ricordo di quello che cucinano, piu’ si usano e meglio funzionano. La nostra produzione comprende manufatti “dedicati” cioe’ pentole specializzate per ottenere ottimi sughi, gustose zuppe e cereali in genere, carne e pesce, arrosto, mele, castagne, dolci e pane.

Tutte le nostre pentole possono andare a diretto contatto con qualsiasi fonte di calore.

Mentre la cristallina o vetrina  apiombica garantiscono un rivestimento che consentirà al fruitore del prodotto di poterlo lavare anche con detergenti a mano o in lavastoviglie.  Tutti i nostri prodotti sopportano qualsiasi fonte di calore .  Ciascun manufatto è accompagnato da un certificato di autenticità, da istruzioni d’uso, e in alcuni casi da ricette della cucina tradizionale.

Abbiamo suddiviso in 3 grandi famiglie la produzione delle nostre pentole e le stoviglie in genere.

Le tradizionali:

  • per legumi, zuppe , minestre, minestroni
  • per stufati, carne, pesce
  • per cereali
  • per sughi in genere

Le dedicate

  • per le castagne
  • cuoci mela/pera
  • cuoci aglio
  • teglie e tortiere
  • pirofile quadrate, rotonde e ovali
  • per fagioli al fiasco

Gli accessori per tavola e cucina

  • ciotole
  • piatti
  • brocche
  • boccali
  • bicchieri
  • glacette
  • tappi
  • barattoli
  • porta aglio
  • porta cipolla

Tajine

Il Tajine originale solitamente è in terracotta grezza, ma in giro per il Marocco, in Europa per via di leggi che dicono che la terracotta dev’esser smaltata, se ne trovano anche di smaltate e colorate (attenzione: queste non vanno bene per cucinare, ma per servire).
il TAJINE è realizzato in terracotta che non deve essere lavata con detersivi e che continua a profumare anche dopo l’uso (infatti diventa migliore nel tempo!).
Il Tajine è costituito da un piatto e un coperchio a forma di imbuto rovesciato con un piccolo forellino in alto per la fuoriuscita del vapore durante la cottura ,in quelli originali non ho mai visto il foro perchè la terracotta comunque trasuda i vapori.

Pentole per fagioli

Tutte queste pentole sono caratterizzate da un corpo panciuto, da un’imboccatura molto stretta e da un coperchio. La loro forma particolare permette di cuocere i cibi con una lievissima perdita d’ acqua durante la cottura, sono particolarmente indicate per preparare stufati densi come la garbule (densa zuppa bernese di carne e verdura) o i fagioli al fiasco (fagioli zolfanelli toscani) o per cuocere adagio i fagioli con fiamma molto bassa o nel forno.
Il tipo inglese a forma di giara e’ rivestito di smalto marrone scuro sia all’interno che all’esterno, eccetto sul fondo, perche’ in tal modo il calore proveniente dal fondo del forno penetra piu’ facilmente.
La pentola di toupin o di daubiere viene dal Bearn. Gli stufati che vi si possono cuocere conservano tutta la loro morbidezza mentre le zuppe fatte con legumi e verdure si ispessiscono in modo perfetto. Il manico dritto serve quando e’ sui fornelli mentre quelli piccoli si usano per sollevarla.
La pentola  di origine toscana serve per i fagioli. Le pentole con questa forma si usano per i fagioli di Francia che diventano tenerissimi se si lasciano cuocere in forno per tutta le notte. Vi e’ inoltre una pentola per cuocere i fagioli al fiasco sulla fiamma : questa ha forma di un “fiasco del vino “. Originariamente venivano cotti nel fiasco di vetro spagliato mettendo come tappo un po’ di bambagia per diminuire l’evaporazione dell’acqua.

Pentola Tandoori

Il tandoor è il forno speciale, in terracotta, probabilmente originario dell’Asia Centrale, a forma di grande giara dal collo ristretto, . Ogni contadino del Nord ne possiede uno e, a seconda delle spezie che utilizza, gli conferisce la sua personalità.
Per il mix di spezie ideale per le ricette tandoori vi suggerisco di adoperare le spezie di ENODIA.

Fornetto versilia

E’ una pentola fatta a forma di ciambella, che cuoce le torte sul gas anziché in forno. E’ molto economica, non solo perché costa poco,  ma anche perché non consuma energia elettrica (il gas è molto più economico!). Ha come altro vantaggio rispetto al forno, la possibilità di  realizzare torte in estate senza sudare sette camicie. Inoltre sforna delle ciambelle sofficissime e non solo: pani e focacce caserecci acquistano una fragranza tutta speciale.